Cammarata: nuovo incarico in Regione al fianco dell’assessore Marrone

Chiesa di San Rocco: ottobre nel segno dell’arte
6 Ottobre 2020
Tavolo della Sostenibilità di Carmagnola: proposte di modifica al Piano Regolatore
10 Ottobre 2020

Cammarata: nuovo incarico in Regione al fianco dell’assessore Marrone

Non si ferma la carriera politica dell’assessore Alessandro Cammarata. Infatti l’amministratore carmagnolese è stato chiamato a collaborare con la segreteria dell’Assessore Regionale Maurizio Marrone, con le deleghe ai Rapporti con il Consiglio regionale, Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi, Affari legali e Contenzioso, Emigrazione, Cooperazione internazionale e Post olimpico.

Abbiamo chiesto direttamente all’assessore carmagnolese (a cui il sindaco Gaveglio ha affidato le deleghe a Opere pubbliche – Appalti – Contratti – Acquisti – Ambiente – Trasporti – Istruzione – Cultura) di spiegarci il suo nuovo ruolo nei palazzi regionali del Piemonte.

In cosa consiste il tuo incarico in regione? Il mio nuovo incarico in regione consiste nella collaborazione con l’Assessore Maurizio Marrone, insieme al suo staff, composto da validissime persone. Sarà incentrato sulla semplificazione amministrativa in particolar modo riferita a tutte quelle disposizioni in materia di documentazione antimafia.

I motivi del tuo incarico? I motivi dell’incarico presumo siano stati la fiducia che mi è stata accordata, il senso di lealtà verso le istituzioni, l’onesta e la trasparenza nell’amministrare il bene pubblico, che ho sempre dimostrato.

Porterà via del tempo al tuo lavoro di assessore a Carmagnola? Questa nuova esperienza non porterà via del tempo al mio lavoro di assessore. Da settembre mi sono licenziato dalla Scuola (sono entrato di ruolo nel 1991, questo allontanamento mi è dunque costato tanto perché lascio una parte della mia vita e del mio cuore nelle scuole in cui ho lavorato), così posso concentrarmi ancor meglio sul Comune di Carmagnola e sull’incarico in Regione Piemonte.

L’Assessore Marrone è iscritto a Fratelli d’Italia, quanto ha influito il tuo passaggio a questo partito nella decisione? Conosco l’Assessore Marrone da quando eravamo insieme in Alleanza Nazionale e, come tutti a Carmagnola ricordano, sono stato militante, segretario cittadino, consigliere comunale di questo partito. Ho contribuito a fondare nel 2013 Fdi insieme a Maurizio (ero candidato in parlamento alle elezioni del 2013 per Fdi) e a tanti altri amici  ex An. Per me è stato solo un ritorno a casa.

Quanto tempo ti prenderà questo nuovo incarico? Lavoro in Regione 2 giorni  a settimana, gli altri giorni in comune a Carmagnola.

E quanto durerà? Durerà fino alla scadenza naturale del consiglio regionale del Piemonte. Si, ho lasciato un posto sicuro nello Stato per un incarico a termine. Ma, come ho detto e ribadito tante volte, credo davvero nella politica, quella alta, pulita, che ti permette di “fare” delle cose importanti per la tua comunità. Quindi ho lasciato il posto “fisso” per qualcosa in cui credo davvero.

Comunque sei il primo politico carmagnolese che ha un ruolo attivo nel consiglio regionale? Precisiamo, non nel consiglio regionale, ma in Regione. Non so se sono il primo, ma sicuramente è utile per il nostro territorio.