Carmagnola, il pronto soccorso riaprirà a breve?

Il 25 maggio riaprono le palestre carmagnolesi: come si stanno organizzando in sicurezza
19 Maggio 2020
“Football Moments”, vecchi idoli calcistici sui social: da Totti a Zauri, da Galante ad Altafini e … Poggi!
21 Maggio 2020

Carmagnola, il pronto soccorso riaprirà a breve?

Nel prossimo consiglio comunale di venerdì 22 maggio i partiti di minoranza hanno chiesto alla Giunta Gaveglio di poter discutere della riapertura serale e notturna del Pronto Soccorso dell’ospedale San Lorenzo di Carmagnola.

La chiusura era stata disposta da Regione e AslTo5, a fine marzo scorso, per consentire al personale medico e sanitario di essere presente nei reparti covid e garantire i giusti turni di riposo.

Ma adesso che i reparti dedicati ai pazienti malati stanno progressivamente ritornando alla loro funzione originaria, la sospensione prolungata del servizio di pronto soccorso non è più giustificabile.

Così Pd e Movimento 5 Stelle hanno elaborato un ordine del giorno per richiedere, a sindaco e amministrazione, tutte le garanzie del caso, scongiurando il rischio che la chiusura del pronto soccorso possa diventare permanente, proprio come era successo qualche anno fa con il reparto maternità.

La risposta di Davide Nicco: “Il pronto soccorso deve riaprire”

In merito alla questione è intervenuto il consigliere regionale Davide Nicco che il 18 maggio ha interrogato l’assessore regionale alla sanità Luigi Icardi.

Ho ricevuto dall’assessore la completa e assoluta rassicurazione che la riapertura avverrà a brevissimo termine – spiega Nicco – appena sarà confermato il calo dei contagi, quindi presumibilmente tra pochi giorni” .

Il consigliere – che già a fine marzo aveva presentato un’interpellanza in Consiglio regionale sul medesimo tema – ha quindi ricordato l’importanza del primo soccorso del San Lorenzo cui fanno riferimento molti Comuni dell’area carmagnolese.

Credo che gli abitanti del carmagnolese possano essere soddisfatti della conferma dell’impegno e dei tempi brevi in cui esso sarà mantenuto – conclude-. In ogni caso, se l’apertura tardasse, cosa che allo stato attuale mi sento di escludere, sarò io stesso a rivendicarla con forza all’assessore Icardi in Consiglio regionale, perché il pronto soccorso di Carmagnola deve rimanere aperto e rimarrà aperto anche di notte“.

La raccolta firme per l’apertura

Sempre in questi giorni, è iniziata anche una raccolta firme a cura del consigliere di maggioranza Pasquale Sicilia, da spedire alla Regione, per sollecitare l’apertura del primo soccorso carmagnolese.

“I cittadini sono rimasti delusi per la chiusura del pronto soccorso – spiega Sicilia -. Per questo ho deciso di avviare una raccolta firme. Spero che il servizio torni al più presto a essere operativo, 24 h su 24, come è già successo per i presidi di Moncalieri e Chieri”.