Una chitarra basta e avanza – Luca Allievi

A Fossano in molti lo credono un loro concittadino, anche se non si sa la motivazione. Ma, consci del fatto che è uno di noi, lo reclamiamo quanto carmagnolese, fieri delle sue mani e delle sue chitarre! Stiamo parlando di Luca Allievi, che, per chi non lo conoscesse, rappresenta un eccellente esempio di chitarrista “tuttofare”. Nel senso che, indipendentemente da contesto e lo stile che gli sarà imposto, darà pastella a voi e alla vostra band. Già, perché, sfruttando la tecnica del fingerpicking, portata all’apice dall’australiano autodidatta Tommy Emmanuel, riesce a fare contemporaneamente sia la chitarra solista che quella di accompagnamento. I risultati li si vedono nel suo ultimo album “Guitar Opera” dove Luca riprende, in chiave acustica, 12 arie di opere della musica classica, tra cui anche il “Va pensiero” di Verdi. La caratteristica dell’album è l’impatto che, pur essendoci una sola chitarra e non più tracce sovrapposte, Luca riesce a dare: non qualcosa di piatto, che riprende solo la melodia principale, bensì un effetto quasi orchestrale. Chiunque rimarrà basito dalla velocità e dalla complessità di questi arrangiamenti acustici, tutti fatti da Luca, e, garantisco, non è facile riuscire a dare un suono completo e fedele all’originale. L’album è stato registrato nello studio “Lukehome”, che, a pensarci, può coincidere con casa del nostro chitarrista. Come dice lui stesso sulla locandina dell’album, il suo compito è stato quello di estrarre le parti melodiche e di dargli un colore di modernità, condendo il tutto con degli elementi tipici della chitarra jazz e blues. Non posso fare altro che consigliarvi questo album, che incanta per la sua complessità sia i chitarristi che i non, e che soprattutto è un valido esempio di musica carmagnolese. Luca, per chi volesse, suonerà alla birreria Baladin di Piozzo il 23 Luglio con il suo gruppo Magasin du Cafè, che conta altri due nostri concittadini, Mattia Floris e Alberto Santoru, più Davide Borra, direttamente da Benevagienna.

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone