Film trash – Il cattivo gusto che piace, o quasi

Trash Collage

Ci sono film che sono proprio brutti. Puoi vederli da qualunque punto di vista, ma restano comunque inguardabili. Si tratta di quelle pellicole dette trash, spazzatura, proprio perché sono di basso livello e preferibilmente da scartare. I film trash possono essere di qualsiasi genere cinematografico, anche se i più diffusi sono quelli horror-fantascientifici. I tre parametri che maggiormente caratterizzano questi lungometraggi sono: l’assurdità della trama; lo stile di recitazione degli attori, un gradino al di sopra di una recita scolastica; e gli effetti speciali che sembrano provenire da un videogioco fine anni ’90.
Ovviamente la critica non si è risparmiata con questi capolavori del cattivo gusto, tuttavia molte persone continuano a trovarli divertenti proprio perché stravolgono i canoni classici dei generi a cui dovrebbero appartenere, diventando quindi ridicoli piuttosto che spaventosi.
Ecco quindi la mia personale Top Five di film trash, giusto per avvertirvi nel caso vi capitasse di incappare in questi titoli.

5° posto; Machete Kills.
Nonostante il cast vanti attori di un certo calibro come Antonio Banderas e Mel Gibson, l’unica cosa che trapela è violenza pura. Machete Cortez, interpretato dal quasi settantenne Danny Trejo, deve fermare un malvagio produttore di armi che vuole scatenare un olocausto nucleare, e nel farlo si sbizzarrisce in tutti i modi con la sua omonima arma.

4° posto; La leggenda del cacciatore di vampiri.
Titolo originale: “Abraham Lincoln: Vampire Hunter”, ed ecco che tutte le aspettative crollano. Perché trasformare il 16° Presidente degli Stati Uniti in un Dylan Dog dell’800? “Americanata” direte, sbagliando, perché il regista è Timur Bekmambetov, che è russo. Lincoln nel film taglia un albero con un’ascia d’argento in un solo colpo, e ho detto tutto.

3° posto; Dal tramonto all’alba.
Sappiamo tutti che lo stile di Tarantino possa risultare un po’ crudo a volte, ma in questo film (di cui è sceneggiatore, oltre che attore) si supera. Due criminali con tre ostaggi si ritrovano in un locale vicino alla frontiera messicana, ma scoprono che gli avventori sono in realtà vampiri. La situazione degenera quando George Clooney costruisce un’arma impalatrice con una trave e un martello pneumatico.

2°posto; Blood Lake – L’attacco delle lamprede killer.
Titolo che è tutto un programma, è l’ultimo capolavoro della casa di produzione The Asylum, famosa per la realizzazione di film a basso budget. Un piccolo paese su un lago viene attaccato da un esercito di lamprede assassine, che a quanto pare hanno la capacità di spuntare fuori da una qualunque fonte d’acqua e saltare al collo delle persone. Divertimento assicurato.

1°posto; Sharknado.
Altro prodotto targato The Asylum. Il tutto si svolge in Los Angeles, dove diverse trombe d’aria sollevano centinaia di squali assassini dal mare per scaraventarli in città, permettendogli di divorare qualunque cosa sul loro cammino. Nonostante il film sia assolutamente inverosimile e di spregevole fattura, ha riscosso un grande successo in rete, addirittura diventando un cult del genere trash e riscuotendo critiche positive.

Ce ne potrebbero essere centinaia ancora da elencare, ma per fortuna non li ho visti.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone