Tutta la redazione del Corriere, festeggiamo il 150°!

Non lo avevamo mai fatto, ma una ricorrenza come quella del 150° numero stampato e distribuito nelle vostre case, richiede un momento speciale.
Noi dell’associazione del Corriere di Carmagnola ci siamo incontrati tutti in una cena per festeggiare, conoscerci e scambiarci qualche regalo.

Un nostro amico, l’artista Coco Cano ha voluto dedicarci, (dopo quella fatta per i 50 e per i 100 numeri) un’opera che abbiamo stampato e donato a tutti voi. Noi dell’associazione gli abbiamo donato la nostra “opera”: l’originale del primo numero stampato nel dicembre del 2000.

Abbiamo poi ringraziato due amici speciali.
Quando nel novembre del 2000 abbiamo cercato di trovare qualche sponsor per il primo numero del giornale, molti commercianti e aziende non ci hanno nemmeno voluto considerare in quanto non avevamo neanche una copia del Corriere. Ma ci sono stati due amici che fin dal primo numero hanno creduto in questo progetto e in questi 14 anni, nonostante le difficoltà, hanno voluto mettere la loro pubblicità sul nostro giornale e non ci hanno abbandonato e spero proprio che non ci abbandoneranno… Beppe Lanfranco e Massimo Cagliero.
Un grazie di cuore è andato anche a Dario Lamberti che in questi 14 anni ci ha aiutato a dare del Corriere un’immagine sempre nuova, moderna, accattivante: dai primi numeri in bianco e nero ai primi a colori (siamo stati i primi in città) a quello che leggete oggi, nuovo, diverso, più leggibile.

Un ringraziamento a tutto il consiglio direttivo: Maresita Brandino, Paolo Sibona, Luisa e Onofrio, Fedele Mandarano e a Luca Boschero.

E’ toccato poi alla redazione: dagli storici da sempre con il Corriere (Cristiana e Furio Cassinelli, Santi Maimone e Ambra Mondino) ai più giovani e che rappresentano il futuro (Carlo Gamna e Silvia Mandarano, Martina Occelli, Giovanna Tesio, Sara Giraudo, Giulia Gaveglio) ai collaboratori della redazione (Angela Inglese, Franca Brizio e Ileana Gallo, Sabrina Carbonara, Davide Rossetti), e a tutti i giovani del Margot con cui abbiamo iniziato un viaggio che ci porterà lontano: Federico, Enrico, Stefano, Sabrina, Irene, Alessandro, Valentina e Daniele. Ma spazio anche a tutti quelli che si occupano della parte tecnica e gestionale che un giornale richiede: Vincenzo e Silvana Becchio che si occupano della distribuzione, Paolo e Donatella della tipografia saviglianese, Gianfranco e Francesca Becchio che si occupano dell’amministrazione, Germana Cortassa la nostra determinata commercialista.
Ma abbiamo voluto lasciare un ricordo anche all’ospite più importante… la città di Carmagnola. Il nostro giornale, la nostra associazione è nata per lei. Abbiamo consegnato al sindaco Silvia Testa un ricordo di questo momento per noi del Corriere di Carmagnola importante ed emozionante in quanto, noi siamo tutti debitori alla nostra città ed è per lei e per i suoi cittadini che continuiamo a scrivere.

Pierpaolo Boschero 

Per celebrare in modo “ completo” il restyling del Corriere di Carmagnola, in occasione del 150° numero, non potevamo dimenticare la dimensione della Rete: da oggi viene mandato in pensione il vecchio sito e cliccando, corrieredicarmagnola.it vedrete il vostro giornale di fiducia come non lo avete mai visto.

Oltre ad un sito completamente rimodernato troverete uno “Spazio Giovani” tutto nuovo e pronto a sorprendervi.

Ma non è tutto. Tante le novità: le principali sono la nuova veste grafica, adattabile a smartphone, tablet e pc, una sezione archivio a partire dal 150° numero di luglio, e infine lo Spazio Giovani.

Il “nuovo” sito sarà interamente gestito da un gruppo di giovani carmagnolesi, e non, che ha deciso di mettersi in gioco e di impegnarsi per il proprio territorio. Le origini del progetto vanno fatte risalire ormai ad alcuni anni fa. Il Corriere di Carmagnola è stato tra i primi a incoraggiare il gruppo di giovani che, ormai oltre quattro anni fa, ha iniziato il progetto del Circolo Margot. Da allora si è instaurata una fiducia e stima reciproca che è sfociata in questo progetto: con un nutrito gruppo di giovani del Circolo carmagnolese abbiamo pensato come poter rendere migliore la nostra comunicazione via web e come poter penetrare sempre maggiormente nei socialnetwork.
Grande l’entusiasmo alla proposta fatta dal Corriere di Carmagnola e la determinazione di questi ragazzi è stata molto caparbia, tanto che la Direzione del giornale ha dato loro “carta bianca” per permettere che fossero loro stessi ad ideare e creare il nuovo sito.
I ragazzi lo presentano così:
• Enrico Barberis, sviluppatore del nuovo sito, raccontaci qualcosa di te e di come è nata questa sfida.
“Sono un ragazzo di 20 anni iscritto al primo anno del Politecnico e da sempre sono appassionato di informatica.
Questo progetto nasce dall’idea di coinvolgere i giovani in una realtà consolidata sul territorio come quella del Corriere di Carmagnola, attraverso uno strumento del tutto rimodernato.”
• Ragazzi, per quale motivo lo spazio giovani? In che cosa si differenzia dal Corriere?
Lo spazio giovani nasce dall’esigenza e dalla volontà dei giovani di informarsi e fare informazione. I giovani qui si mettono alla prova, possono confrontarsi ed espongono la loro versione dei fatti su vari argomenti. Lo spazio giovani si compone di diverse rubriche (dalla cronaca bianca alla musica, dall’Europa alla scienza ecc.) che guardano sia al panorama nazionale ed internazionale che a quello locale, offrendo un punto di vista giovanile di ciò che accade nella nostra città. Lo spazio giovani offre anche una sezione agli studenti carmagnolesi al fine di rappresentare tutte le realtà giovanili, anche quella scolastica.
• Chi si occuperà d’ora in poi di questo spazio?
Al momento la redazione è composta da circa 15 persone che, già attive sul territorio, hanno deciso di appoggiarci e di mettersi in gioco insieme a noi donando forza ed energie al nuovo progetto del Corriere. Inutile dire che chiunque lo desideri potrà prendere parte attivamente a questo spazio; i requisiti essenziali sono solo tanta volontà e determinazione. A partire da settembre la redazione intende aprire le proprie porte, creare un gruppo solido e volenteroso (sempre entusiasta di accogliere nuove reclute) che si organizzi, doni valore e dinamismo a questo ambizioso progetto. La redazione intende favorire anche il confronto e il dialogo giovanile, si ritroverà periodicamente per aggiornarsi ed organizzarsi. L’intento è quello di divertirsi creando, costruendo e generando nuove amicizie, così da poter imparare gli uni dagli altri. A questo proposito è necessario ringraziare il Circolo Arci Margot che permetterà al gruppo della redazione di riunirsi, concedendogli ospitalità nei propri spazi.”

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone