Nuova vita per la “Fornace”

Nuova vita per la cascina Fornace assegnata dal Comune con bando pubblico alla cooperativa sociale Terra Mia che la gesti- rà per 20 anni con un canone annuo di 1500 euro.
Una scommessa che ha preso il via lo scorso 15 maggio

durante una giornata tutta dedicata alla storica struttura car- magnolese.
La giunta Surra aveva progettato di trasformare la Cascina Fornace in un centro per le manifestazioni ippiche, con annes- so uno spazio museale della storia agricola locale. Erano sta- ti effettuati interventi al tetto e allo spazio esterno con una spesa iniziale di 315mila euro ma il progetto dopo pochi eventi con la presenza di cavalli e carrozze, si era interrotto e il ter- reno approntato per le gare si era ricoperto di erbacce men- tre la struttura della fornace, già in passato oggetto di atti vandalici e occupazioni abusive è andata sempre più degradandosi.

Ora con il “progetto Fornace”, la coop. sociale Terra Mia si propone due obiettivi fondamentali. Innanzitutto vuole dare un contributo concreto per creare nuovi posti di lavoro per giova- ni, anche del territorio, che provengono da situazioni di svan- taggio. Il programma prevede un traguardo impegnativo: realizzare una decina di inserimenti lavorativi.

L’attività agricola sarà condotta entrando in rete con i produt- tori del territorio e collaborando alle iniziative della città. L’a- gricoltura sociale consente di provvedere, oltre al cibo, anche a servizi e risorse vitali e indispensabili di tipo naturale (gestio- ne del territorio, biodiversità, ecologia), sociale (identità e vita- lità della comunità locale, servizi socio-educativi) e spirituale (un diverso approccio ai beni materiali e ai valori della terra). Il secondo obiettivo riguarda la promozione della creatività e della comunicazione sociale dei giovani, sviluppando alcuni servizi innovativi come il potenziamento della web radio e web tv [attualmente fruibili in www.terramiaonlus.org], i laboratori espressivi e musicali, le fattorie didattiche e sociali.

“In questo tempo di crisi sociale è importante offrire alle nuo- ve generazioni spazi e strumenti per farsi sentire, per svilup- pare i propri talenti, per creare occasioni intergenerazionali di riconoscimento – dicono i promotori – Terra Mia ha sviluppato in questi anni esperienze interessanti nel lavoro educativo e sociale con i giovani. Ora queste possono essere messe a disposizione della città nel nuovo spazio di Cascina Fornace”.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone