La professoressa Bottino è andata in pensione

carma bottino marilenaMarilena Bottino, mitica insegnante di educazione motoria al Baldessano Roccati è andata in pensione.
Così racconta i suoi quasi 40 anni di insegnamento: “Il primo incarico è stato al Majorana di Moncalieri, nel ’79: ero una pivellina. In quell’anno dovevo recarmi in contemporanea in otto sedi diverse”. Tra questa c’erano anche la vecchia Agraria di Carmagnola, allora succursale dell’Ubertini (si trovava all’Istituto Provvidenza in via Bobba) e il Liceo Baldessano. “Avevo come collega Vittoria Savio”, ricorda orgogliosa.

“Il primo incarico di ruolo lo ottenni presso l’Itis Pininfarina di Moncalieri. Quindi, nel ’91, l’assegnazione al Roccati. Allora era la sede distaccata del Giulio di Torino – dice – Lì per li ho fatto una smorfia… Oggi ringrazio quella scelta, per- ché mi sono trovata bene con tutti. Ho trovato persone vere, genuine. Mi ha dato molto. Mi mancherà parecchio”.

La Bottino mancherà certamente ai ragazzi per i quali ha inventato le “settimane blu” una attività didattica che si svolge in quella che hanno chiamato “l’aula sul mare”, un’esperienza unica in Italia che coinvolge ed entusiasma i ragazzi partecipanti .

Ora Marilena avrà più tempo per riprendere la bici, dedicarsi alla famiglia e all’orto e magari, chissà, tornare qualche volta in barca a vela con i ragazzi del Baldessano Roccati.

 

>>> Maria Enrica Cavallari nuova preside del Baldessano-Roccati

 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone