IN RETE CONTRO LA VIOLENZA VERSO LE DONNE

La violenza contro le donne è un problema gravissimo e il suo contrasto richiede l’impegno di tutti, a partire dalle Istituzioni, che devono promuovere e sostenere reti operative ad ogni livello territoriale con il coinvolgimento attivo di Enti, Associazioni e cittadini, come richiedono le normative europee e nazionali e come prevede anche la nuova legge regionale in fase di approvazione.

Riconoscere e denunciare una violenza è un passo difficile e doloroso, perché occorre superare le paure e la difficoltà di raccontare la propria storia, quindi le donne non devono essere lasciate sole nelle varie fasi del difficile percorso di uscita dalla violenza. Per questo serve una rete di operatrici e operatori competenti e motivati, una rete che sappia garantire, in modo coordinato, alla donna vittima di violenza ed ai suoi figli, l’accoglienza e l’ascolto, la sicurezza personale e il sostegno a livello psicologico e giuridico, l’orientamento e l’accompagnamento nella ricostruzione di una situazione di autonomia economica con la concreta possibilità di un lavoro.
Ora anche a Carmagnola, dopo anni di incontri e confronti con altre esperienze di territori vicini, sembra in dirittura di arrivo la formalizzazione di un accordo per il lavoro in rete tra le Istituzioni pubbliche e i diversi servizi e soggetti che, per le loro competenze e finalità, si occupano del problema della violenza di genere e del sostegno alle vittime, accordo che potrà facilitare e garantire il coordinamento delle azioni necessarie per la prevenzione ed un efficace contrasto, nel rispetto della dignità e dei diritti delle donne.

L’Associazione Giorgina Devalle – UDI Unione delle Donne, che lavora da anni in questa direzione avvalendosi dell’esperienza del Consultorio giuridico e psicologico dell’Unione delle Donne di Torino, uno dei Centri antiviolenza operativi da tempo nella Città di Torino che più volte ha avuto richieste di aiuto da parte di donne residenti nel nostro territorio, non può
che manifestare la sua soddisfazione per il fatto che anche a Carmagnola si costituisca una specifica rete operativa contro la violenza verso le donne, rete che dovrà essere completata con l’apertura di uno sportello antiviolenza, come punto di riferimento specializzato anche per le attività di sensibilizzazione e prevenzione e ribadisce naturalmente la sua disponibilità a collaborare nella progettazione e realizzazione di azioni e interventi da sviluppare in modo continuativo e capillare sul territorio.

Ma anche tante iniziative per celelbrare questa giornata.
• mercoledì 25 novembre, alle ore 21, presso il Cinema Teatro Elios, si terrà lo spettacolo “Scarpette Rosse”, a cura dell’Associazione Culturale Stregatocacolor. Lo spettacolo che unisce narrazione, video, musica, sketch e riflessioni guida lo spettatore in un percorso alla riscoperta del femminile e della progettualità delle donne, andando oltre il pensiero collettivo appiattito e una cultura che non promuove lo sviluppo individuale dei talenti. Ingresso libero.
• giovedì 26 novembre, alleore18:00 pressola Sala Consiglio del Comune di Carmagnola, incontro seminariale, su invito, rivolto agli operatori e alle associazioni.
• Il Circolo Arci Margot organizza, martedì 24 novembre, a partire dalle ore 20:30 una serata dedicata alla difesa personale, con una lezione gratuita di difesa a cura della palestra Dojo Sugiyama di Carmagnola. Ingresso libero con tessera Arci.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone