Vorrei che…

quando porto mio figlio ai giardini le piante non fossero secche e l’ erba fosse tagliata…
che quando passeggio in viale Barbaroux i cespugli fossero curati e non selve dove dietro ci si può nascondere indisturbati…
che le rotonde e le aiuole offrissero erba verde e piantine curate anziché rovi e arbusti…
che il verde in piazza Martiri donasse importanza all’ ala attigua e non vedere tronchi di piante mozzati come paletti dissuasori…
che le piste ciclabili fossero utilizzabili invece che scomparse tra le erbacce…(…).

Insomma vorrei vedere dopo anni una Carmagnola meno sudicia, più curata e non provare ribrezzo nel vedere la sera, rincasando dal lavoro, un paese così brutto.Tanto si è fatto negli anni addietro per abbellirlo ed altrettanto si fa adesso per renderlo ridicolo agli occhi di chi transita.

Marco Osella 

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone