Egregio Direttore,

da qualche tempo la facciata della chiesa di san Filippo è protetta di un ponteggio. Pare che sia caduto qualche calcinaccio da un cornicione e allora, la solerzia dell’Ufficio tecnico comunale ha provveduto a garantire l’incolumità dei molti visitatori che durante la sagra sarebbero transitati in loco. Un ponteggio di tali dimensioni costa parecchie migliaia di euro! Non era meglio, e molto meno dispendioso, affittare un cestello e provvedere alla riparazione del cornicione? Ed ora per quanto resterà installato il ponteggio? Quando si provvederà alla riparazione? Visto che le casse del Comune, al quel che viene detto, languono, non si dovrebbero evitare certe spese, agli occhi dei più, eccessive?

Lettera firmata

Certo che le domande che pone il nostro lettore sono del tutto legittime, infatti con un intervento mirato e veloce (diciamo tre giorni, quindi: 500 euro di piattaforma, 30 ore di lavoro x 25 – 30 euro ora e 400 euro di materiale) si sarebbe potuto eseguire il lavoro. Ma, la domanda più importante è: chi decide le strategia dei lavori pubblici a Carmagnola? L’assicuro, caro lettore che è una domanda che ci poniamo da moltissimi anni e che, purtroppo, non trova ancora una risposta chiara, o almeno non è conveniente trovarla. La ringrazio. P.B.

CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone